Cambio anima
Come un vortice.
Voglio stare in uno spazio
Accogliente
Dove non sentirmi
Amputata,
Dove sentirmi
Avvolta
Accolta.
Chiedo pace
Per la mia pancia
Per i miei occhi
Per il mio cuore.
E poi
Stare rannicchiata
In un batuffolo di cotone
In un nido, di rami flessibili
E lisci
E caldi.

In alto,
Guardare l’orizzonte.
Fare quello
Che la paura ha stabilito
Che non devo fare.
E scavalcare
I miei limiti,
Per poi guardarli.
E sorridere.
Leggera,
Posso
Non bloccarmi ancora
Dentro gli abbracci
Di altri?

Sospesa
Tra la guancia
Di figli
E le labbra
Morbide di amore
Di un padre,
O madre.
Il tempo
Fermo
A ieri,
Non riesce a sognare
Il domani.

Foto: Lago di Turano, 2021 (copyright Anna Giuffrida)

2 pensieri su “Passati

  1. Versi molto suggestivi, si confondono sensazioni fisiche ed emozioni cerebrali, ricordi e aspirazioni, sogni e realtà. Animo contrastato che spero ti porti a momenti felici.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...