Pensieri Ruvidi

Cosa è questa paura della morte? E tutti i discorsi del ricordo…

Che ne sappiamo infondo se chi è morto vorrebbe questo? Forse avrebbe voluto solo un giorno in più di vita.

Un po’ di tempo, il tempo di una parola. Sua o di qualcun altro. Il tempo di sentire ancora una volta il vento, all’improvviso, che ti carezza o che ti dà una spinta, facendoti muovere un passo verso l’ignoto.

Continua a leggere

Memoria di parole

Le parole non dette,
anche se belle,
e leggere e morbide,
diventano macigni.
Si atrofizzano se non si muovono,
se continuano a ronzare
nella nostra mente.
Sono bruchi a cui crescono le ali,
quando le lanciamo oltre noi.
Sono il respiro della nostra anima.
Sono la mia bacchetta magica.
Sono Me.
E io le sento disorientate, spaventate. Smemorate.
Le accudisco, di tanto in tanto.
Gli ricordo che hanno ali forti,
che possono andare lontano.
Ma spesso restano lì,
bloccate.
Non si muovono.
E io non so più che fare
per convincerle, per convincermi.

Continua a leggere